RSS

Picchia e narcotizza anziano per rapinarlo, arrestata badante a Crotone


Crotone – E’ stata arrestata dai Carabinieri la trentacinquenne, Angela Alupoae, badante rumena, che ieri mattina, dopo aver narcotizzato e picchiato un anziano ultraottantenne invalido, abitante a Crotone ce on la moglie costretta a letto per gravi patologie degenerative, si era impossessata dei pochi risparmi, circa 200 euro, e di monili d’oro, compresi gli anelli del 50° anniversario di nozze, che la coppia teneva in casa, facendo poi perdere le proprie tracce.

La donna, che è accusata di rapina e lesioni personali pluriaggravate, per la condizione di minorata difesa della coppia di anziani e dell’abuso della relazione domestica, si trova ora  nel carcere femminile di Castrovillari. L’intero bottino è stata recuperato e restituito agli anziani. I Carabinieri da subito si erano messi alla ricerca della badante in tutta la Provincia di Crotone, catturandola in nottata in una casa cantoniera di campagna occupata da altri connazionali.

foto-arrestata.jpg

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 14 ottobre 2016 in Notizie & Politica

 

Devastata la famiglia di Cristian Casili nel tremendo incidente di Fasano. Proclamato il lutto cittadino.


fasanoNARDO’ – E ‘ con immenso sconcerto che comunichiamo una di quelle notizie che non vorremmo mai dare: nell’incidente di Fasano hanno perso la vita la figlioletta del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Cristian Casili, di soli tre anni, e entrambi i suoceri. La piccola è deceduta nell’ospedale di Ostuni dove era stata trasportata in condizioni ormai disperate. La moglie di Cristian, Marta Muscatello, è ricoverata in ospedale. Una quinta persona presente in auto, una anziana parente, è anche deceduta. La famiglia tornava da Ostuni. Il sindaco di Nardò, Marcello Risi, ha proclamato il lutto cittadino.

Un gravissimo e sanguinoso incidente stradale sulla Brindisi-Bari. Quattro auto coinvolte a causa dello sconfinamento di un tir.

Un incidente stradale con cinque morti, tra cui una bimba, e diversi feriti si è verificato lungo la statale 379 che collega Brindisi a Bari, all’altezza di Fasano dove un autoarticolato con una cisterna carica d’olio si è ribaltato superando lo spartitraffico e finendo di traverso sulla carreggiata. Tre le macchine coinvolte. Diversi i feriti in condizioni molto gravi. Il conducente dell’autoarticolato è rimasto illeso. Il tratto della superstrada è al momento chiuso.

Oltre all’autocisterna che trasportava circa 270 quintali di olio, il cui conducente è rimasto illeso. Quattro delle vittime, appartenenti ad una famiglia di Tuglie (Lecce),  viaggiavano a bordo di una Opel Zafira. ​Tra le le vittime della Zafira ci sono Vito Muscatello e Rosetta Minerva. La bimba è morta nell’ospedale di Ostuni. La quinta vittima era su una Toyota Aygo, mentre tre persone che viaggiavano su una Opel Corsa sono tutte sopravvissute. Una donna è ricoverata all’ospedale Perrino di Brindisi, in condizioni piuttosto serie.
I vigili del fuoco del distaccamento di Ostuni sono intervenuti con il supporto di un’autogru per sollevare l’autoarticolato. I rilievi vengono eseguiti dalla polizia stradale di Brindisi.

Apprendiamo l’agghiacciante notizia della tragica scomparsa della figlioletta e dei suoceri del consigliere regionale Cristian casili. Tutta la città si stringe, colpita e commossa, attorno a Cristian. Preghiamo per la dolcissima bambina e per le altre vittime dell’incidente. A Nardò è proclamato il lutto cittadino.
Marcello Risi


Mi scoppia il cuore. Il dolore mi assale. Non ci voglio credere. A fianco con gli occhi, le braccia e il cuore al mio fratello Cristian Casili. Ovviamente il comizio di mercoledì è annullato. L’ultima volta in quella piazza parlai al suo fianco, dopo di lui. Ho chiesto al sindaco Marcello Risi l’indizione del lutto cittadino. Ora ho voglia solo di stringermi forte a Lui e alla sua famiglia.
Pippi Mellone


Sono notizie che lasciano sconvolti. Non ci sono parole per commentare simili tragedie. Sono vicino fraternamente a Cristian Casili, per la tragedia che lo ha colpito.
Giovanni Siciliano – Consigliere Regionale

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12 dicembre 2015 in Notizie & Politica

 

Tag:

Calabria: uccide moglie a coltellate e si suicida.


omicidio-suicidio-arcavacata.jpg

Cosenza – Un uomo ha ucciso la moglie a coltellate e si suicidato subito dopo. E’ successo nel tardo pomeriggio in un appartamento ad Arcavacata di Rende, nel cosentino. L’omicidio-suicidio, secondo le prime notizie, si è verificato al termine di una lite. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. Le liti tra marito e moglie, secondo quanto si è appreso, negli ultimi tempi sarebbero state frequenti. All’origine vi sarebbe stata l’intenzione della donna di separarsi. Decisione che l’uomo non avrebbe accettato.

Lui carabiniere, si è sparato

Era un appuntato scelto dei carabinieri l’uomo che nel tardo pomeriggio ha ucciso la moglie a coltellate e si è suicidato a Rende. L’uomo, Francesco De Vito, 47 anni, si è sparato con la pistola d’ordinanza. Era nell’Arma da una ventina d’anni e adesso prestava servizio alla Compagnia di Paola. La moglie, Fiorella Maugeri, di 43 anni, di origine siciliana, era casalinga. La coppia aveva una figlia di 17 anni ed un ragazzo di 15. L’omicidio-suicidio è avvenuto nella villetta a due piani della coppia.

Figlia in casa, ha sentito urla

La figlia diciassettenne di Francesco De Vito, l’appuntato dei carabinieri che oggi ha ucciso la moglie, Fiorella Maugeri, a coltellate e si è ucciso sparandosi, era in casa durante le fasi drammatiche dell’ omicidio-suicidio ma non avrebbe assistito alla scena. La ragazza, secondo quanto si è appreso, era in casa quando è cominciata la lite tra i genitori. La madre l’ha fatta salire al piano superiore della villetta in cui la famiglia abita. Poi, sentendo urlare più forte, la ragazza è scesa nuovamente ed ha trovato la madre riversa a terra nel sangue. Mentre stava telefonando al 118 ha sentito il colpo che il padre si è sparato con la pistola d’ordinanza. Il figlio quindicenne della coppia, invece, era fuori casa.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 4 maggio 2015 in Notizie & Politica

 

Tag:

Il M5S di Lamezia Terme chiede l’avvio della somministrazione del farmaco contro l’Epatite C.


m5s_-_beppe_grillo

Il Meetup di Lamezia Terme sostiene i propri parlamentari M5S Paolo Parentela, Dalila Nesci e Federica Dieni che hanno scritto al Governatore della Calabria Mario Oliverio ed al Dirigente regionale del Dipartimento Tutela della salute e Politiche sanitarie Dr. Bruno Zito esortandoli ad assumere tutte le iniziative affinché, con la massima urgenza, anche in Calabria si permetta l’avvio della somministrazione del Sovaldi, farmaco capace di sradicare il virus dell’Epatite C in sole 12 settimane di somministrazione e recentemente inserito dall’Aifa nel prontuario dei farmaci.
«Soltanto Calabria, Sicilia, Molise e Campania – commentano i Cinque Stelle – non hanno attivato il programma di dispensazione del farmaco, né avrebbero ancora individuato i centri utilizzatori del medicinale. Questo rischia di generare tensione tra i pazienti, nonché una odiosa disparità di trattamento, violando i supremi principi costituzionali di tutela della salute e di uguaglianza. Anche perché il farmaco costerebbe, al cittadino che decidesse di acquistarlo di tasca propria, ben 70mila euro».

Il Meetup di Lamezia, Parentela, Nesci e Dieni aggiungono: «La Calabria è la regione d’Italia con il più alto tasso di positività al virus dell’epatite C, per questo motivo c’è bisogno che il governatore Oliverio accolga celermente il nostro invito a far si che anche la nostra regione attivi urgentemente il programma di dispensazione del farmaco e individui i centri utilizzatori del medicinale». I parlamentari M5S hanno provveduto a depositare anche un’interrogazione parlamentare al Ministro Beatrice Lorenzin per chiedere «se non ritenga opportuno assumere tutte le iniziative affinché, con la massima urgenza, si permetta l’avvio della somministrazione del nuovo farmaco antivirale per l’epatite C in tutte le Regioni italiane». «Il ministero – concludono i Cinque Stelle – deve verificare se effettivamente il farmaco in commercio possa essere venduto ad un costo inferiore, così da costare molto meno al sistema sanitario italiano».
«Il ministero – concludono i Cinque Stelle – deve verificare se effettivamente il farmaco in commercio possa essere venduto ad un costo inferiore, così da costare molto meno al sistema sanitario italiano».

Fonte:http://www.lameziainstrada.it/in-citta/politica/il-meetup-di-lamezia-terme-parlamentari-m5s-chiedo-lavvio-della-somministrazione-del-farmaco-contro-lepatite.html

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 febbraio 2015 in Notizie & Politica

 

Tag:

REDDITO CITTADINANZA: M5S, CAMUSSO SPIEGHI LA CONTRADDITTORIA AVVERSIONE DELLA CGIL.


“Oggi in Commissione Lavoro nel corso della audizioni sul Jobs Act, la segretaria della CGIL Susanna Camusso ha dichiarato la necessità di introdurre misure di tutela per coloro che vivono sotto la soglia di povertà. Nella stessa Commissione del Senato, è in discussione da dieci giorni la proposta di legge del M5S sul Reddito di Cittadinanza che permetterebbe a 9 milioni di cittadini che vivono sotto la soglia di povertà di raggiungere un reddito di almeno 780 euro netti mensili. Cittadini che verrebbero avviati al tempo stesso ad un percorso di formazione e reinserimento nel mondo del lavoro e al tempo stesso seguirebbero un progetto di impegno settimanale per la collettività” lo dichiara Nunzia Catalfo, capogruppo M5S in Commissione Lavoro.
“Una misura quella del Reddito di Cittadinanza che è necessaria per rendere illegale la povertà e strappare milioni di cittadini dalle grinfie del potere di intermediazione delle mafie e del voto di scambio come ribadito da don Luigi Ciotti e Libera” continua la Catalfo. “La Camusso spieghi per quale motivo il rappresentante della Cgil ascoltato in audizione al Senato la scorsa settimana , in maniera contraddittoria ha avversato la nostra proposta di legge sul reddito di cittadinanza – continua la rappresentante del M5S. “Una assurda contrarietà, dal momento che sul provvedimento esistono tutte le coperture finanziarie, così come certificato dalle Commissione Bilancio di Senato e Camera” prosegue l’esponente del M5S. “Ribadiamo la necessità di un confronto pubblico con la Cgil su Reddito di cittadinanza e Jobs act” conclude la Catalfo.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20 gennaio 2015 in Notizie & Politica

 

Tag:

Caro Renzi, purtroppo per te, non siamo tutti scemi.


Caro Renzi, non mi convincerai a dirti grazie per il fatto che ogni mese mi darai soldi che sono già miei. Non te lo dirò perché è come se dovessi dirti grazie dopo che mi fotti la macchina e me la ridai un poco per volta. E senza finestrini, per giunta. Caro Renzi, non mi convincerai a dirti grazie per il fatto che stai togliendo la tutela dell’articolo 18 a “quelli più tutelati” di me, che ho un contratto precario. Non te lo dirò perché l’equiparazione dei diritti si fa al rialzo, non al ribasso. Caro Renzi, non mi convincerai a darti il voto perché sei veloce, preciso e arrivista. Spesso, queste tre caratteristiche sono quelle che fanno di un uomo un robot e noi abbiamo bisogno di uomini al governo, non di macchine. Caro Renzi, non mi convincerai a darti il voto perché “c’è bisogno di larghe intese”. Io, con alcuni personaggi con cui stai facendo patti più o meno segreti, non ho niente da “intendermi”.

Stefano Mazzara

Fonte:http://ilrestodelcaffe.com/2014/10/07/caro-renzi-purtroppo-per-te-non-siamo-tutti-scemi/

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 20 gennaio 2015 in Notizie & Politica

 

Tag:

Lamezia: Immigrati puliscono torrente Piazza e trovano diverse trote.


malgrado-tutto-torrente-piazza-pulizia-1.jpg

Lamezia Terme – Prosegue l’opera di bonifica dei corsi d’acqua da parte dei migranti ospiti della cooperativa Malgrado Tutto di Lamezia che ha stipulato, nei mesi scorsi, una convenzione con il Comune per la pulizia delle aree verdi. Avevamo già segnalato ieri, con un precedente articolo, lo stato di scarsa pulizia dei corsi d’acqua che attraversano la città. Tra i torrenti fotografati e menzionati nel precedente articolo, anche il Piazza nel cui alveo, nei pressi del parco Mastroianni, è proseguita l’opera di pulizia della Malgrado Tutto già iniziata a valle nei pressi del rilevato ferroviario.

malgrado-tutto-torrente-piazza-pulizia-2.jpg

C’è da sottolineare che la pulizia dell’alveo dei torrenti è di competenza provinciale ma la cooperativa ha comunque voluto contribuire all’opera di bonifica in considerazione dell’eccessiva scarsa manutenzione in cui versano tutti i corsi d’acqua del territorio. Una pulizia che si è anche rilevata “fortunata” considerato il fatto che, proprio durante le operazioni di bonifica, alcuni immigrati hanno “pescato” lungo gli argini del torrente Piazza diverse trote dal peso di circa 1 kg ciascuna.

malgrado-tutto-torrente-piazza-pulizia.jpg

REAZIONI

Amministrazione comunale plaude al lavoro svolto dalla Malgrado Tutto ed i suoi ospiti

“Vorrei ringraziare pubblicamente a nome di tutta la città la coop. Malgrado Tutto e tutti gli immigrati coinvolti in questi mesi nelle operazioni per la cura e la pulizia del verde pubblico in città”. E’ quanto ha dichiarato il sindaco di Lamezia Terme Gianni Speranza. “Questo è un buon esempio – aggiunge il sindaco – non solo di collaborazione tra diversi soggetti (comune-multiservizi-cooperative-associazioni cittadine) ma anche una buona pratica di integrazione. Quando è stata stipulata la convenzione abbiamo pensato che questa idea sarebbe stata sicuramente un’ottima occasione di integrazione tra gli ospiti della cooperativa e la nostra città ed anche un momento di sensibilizzazione alla cura del verde pubblico, così come abbiamo sempre apprezzato la buona volontà delle diverse associazioni cittadine che ci hanno richiesto l’affidamento di spazi verdi”.

Fonte:http://www.lametino.it/Attualita/lamezia-immigrati-puliscono-torrente-piazza-e-trovano-diverse-trote.html

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 19 gennaio 2015 in Notizie & Politica

 

Tag:

 
Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

camperista59

This WordPress.com site is the bee's knees

Contro*Corrente

by Gianluca

Tutto il Fango Minuto per Minuto

✰ ✰ ✰ ✰ ✰ la Controinformazione ✰ ✰ ✰ ✰ ✰

CARLOANIBALDIPOST.COM

HannibalCarlo WordPress blog, just another

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: