RSS

In arrivo 50 mila questionari per aderire allo scudo fiscale

18 Ott

@@weblog
18 ottobre 2009 15:01
In arrivo 50 mila questionari per aderire allo scudo fiscale
In questi giorni l’Agenzia delle Entrate sta inviando ad oltre 50 mila italiani che hanno riportato la residenza in Italia nel corso degli ultimi 5, un questionario che permetterà al Fisco di accertare se il contribuente ha ancora immobili, beni o conti bancari all’estero, non dichiarati al rientro nel BelPaese.
“Obiettivo delle raccomandate e’ invogliare chi fosse ancora titubante ad aderire allo scudo fiscale” spiega il presidente dell’ADICO, Carlo Garofolini che aggiunge:”nel caso in cui venisse appurato che un contribuente riporta sul questionario una risposta falsa, per lui verrebbe a scattare infatti il divieto di aderire alla sanatoria e l’obbligo di pagare sanzioni pari al doppio della somma dovuta”.
L’elenco di questi nominativi e’ stato compilato grazie alla collaborazione tra l’Associazione Italiani residenti all’estero (Aire) e il Fisco, con un controllo incrociato dei dati.
Nella raccomandata inviata, il Fisco ha anche inserito un promemoria sulle modalità del rientro dei capitali detenuti all’estero. E’, quindi, sottolineato che la possibilità di aderire allo scudo fiscale scade il 15 dicembre 2009. Un termine ultimo per il pagamento del 5% che molti considerano troppo ravvicinato vista la complessità dell’operazione, “ma che e’ necessaria allo Stato per riempire le casse pubbliche” fanno sapere dalla segreteria dell’ADICO.
Le stime per lo scudo, in effetti, sono ottimistiche: si parte da una base minima di un rientro di capitali per circa 100 miliardi di euro, fino ad arrivare ad un tetto massimo, forse esagerato, di 300 miliardi di euro.
Una manovra che, tuttavia, pone qualche dubbio per il direttore generale della Banca d’Italia Fabrizio Saccomanni che lancia l’allarme sulle conseguenze dello scudo fiscale: “può avere effetti negativi sugli incentivi dei contribuenti a pagare le imposte in futuro”. E chiede interventi in funzione anticrisi a favore di famiglie e imprese: “E’ necessaria la definizione immediata di interventi strutturali che assicurino nel medio termine il contenimento della spesa e del debito pubblico”, mantenendo “nell’immediato il sostegno alle famiglie e alle imprese”.
 
Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 ottobre 2009 in Notizie & Politica

 

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

camperista59

This WordPress.com site is the bee's knees

Contro*Corrente

by Gianluca

Tutto il Fango Minuto per Minuto

✰ ✰ ✰ ✰ ✰ la Controinformazione ✰ ✰ ✰ ✰ ✰

CARLOANIBALDIPOST.COM

HannibalCarlo WordPress blog, just another

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: