RSS

Bravo Zedda! Sui Rom a Cagliari avanti così: incurante dell’ipocrisia della destra e dell’Unione Sarda che soffia sul fuoco « vitobiolchini.

21 Lug

Ha fatto bene il sindaco di Cagliari Massimo Zedda ad affrontare con decisione il caso Rom. Ha fatto bene a non tollerare più lo scandalo del campo nomadi sulla 554, un letamaio disumano divenuto tale grazie agli ingenti fondi sperperati dal centrodestra, soldi letteralmente buttati via (solo negli ultimi quattro anni un milione e 700 mila euro!) sui quali ora sarebbe opportuno fare chiarezza.

Quel campo era una vergogna per la città e andava immediatamente chiuso. Il prossimo 2 luglio lì non ci abiterà più nessuno e sarà una data da ricordare per Cagliari, che in questo modo recupererà un po’ di quella dignità persa negli anni di Delogu e Floris.

La chiusura del campo la chiedevano tutti: innanzitutto i Rom (che certo non amano vivere in quelle condizioni, e che sono stati abbandonati dall’amministrazione), poi gli abitanti di Mulinu Becciu (per anni costretti a subire le esalazioni tossiche dei roghi notturni, accesi dai nomadi per recuperare qualche lira, ma soprattutto funzionali a tante imprese che così evitavano di smaltire i loro rifiuti nella maniera più corretta), infine quella parte di società cittadina che non tollerava più di vedere un campo in cui vivere era ormai disumano: io ci sono stato e so di cosa parlo.

Per lunghi anni il centrodestra ha fatto finta di niente, l’amministrazione Zedda no. Ed è quello che ci si attende da un Comune serio: affrontare i problemi e non scansarli.

Quale sarà ora l’alternativa al campo sulla 554 lo si capirà col tempo. Una parte della comunità Rom chiede di avere un altro terreno dove vivere in maniera comunitaria e afferma di non gradire la sistemazione in appartamenti privati, benché abbia apprezzato pubblicamente l’impegno dell’amministrazione Zedda.

La soluzione si troverà, questo è certo, così come è avvenuto in tante città italiane e europee. E anche con il contributo della Regione che, grazie all’apporto dell’assessore Simona De Francisci, sta responsabilmente appoggiando la linea del Comune di Cagliari.

Il centrodestra cittadino, come sempre avviene in questi casi, invece dà il peggio di sé. Il senatore del Pdl ed ex sindaco Mariano Delogu oggi sull’Unione Sarda afferma che “è singolare dare la case ai rom piuttosto che ai cagliaritani”: come se i rom non fossero cagliaritani e come se invece lui le case ai cagliaritani in difficoltà le avesse date veramente. Ma come? Quando? Delogu afferma di non essere razzista. È vero, perché la sua è solamente ipocrisia allo stato puro.

Ed è irresponsabile il soffiare sul fuoco dell’Unione Sarda. “Resta da capire come i cagliaritani che ogni giorno lottano per pagare l’affitto di casa reagiranno a questa situazione”, scriveva ieri il quotidiano, quasi fomentando lo scontro sociale.

La situazione è delicata, ma basta spiegare bene le cose e soprattutto con onestà intellettuale, che la gente le capisce. I 579 mila euro stanziati per questa operazione arrivano da una legge regionale nata nel 1989, sull’onda emotiva della morte di una neonata nella bidonville di via San Paolo, a Cagliari. Quei soldi sono dunque dei nomadi e solo loro. Non possono essere usati per altri scopi. Ma questo ovviamente qualcuno si guarda bene dal dirlo.

E stia tranquilla l’Unione Sarda che il sindaco Zedda le case popolari per i “i cagliaritani che ogni giorno lottano per pagare l’affitto” le farà veramente. Non come i suoi predecessori Delogu e Floris che hanno fatto costruire solo orrendi palazzoni da seimila euro a metro quadro e che ovviamente in pochi, mi dicono, stanno acquistando. Ta lastima.

viaBravo Zedda! Sui Rom a Cagliari avanti così: incurante dell’ipocrisia della destra e dell’Unione Sarda che soffia sul fuoco « vitobiolchini.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 luglio 2012 in Notizie & Politica

 

Tag:

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

camperista59

This WordPress.com site is the bee's knees

Contro*Corrente

by Gianluca

Tutto il Fango Minuto per Minuto

✰ ✰ ✰ ✰ ✰ la Controinformazione ✰ ✰ ✰ ✰ ✰

CARLOANIBALDIPOST.COM

HannibalCarlo WordPress blog, just another

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: