RSS

Studenti in piazza per il diritto allo studio.

05 Ott

Con l’inizio dell’autunno, le piazze non solo italiane ma di tutto il mondo iniziano nuovamente a riempirsi di studenti che manifestano per i loro diritti. L’evento maggiore si terrà il 12 ottobre, ma nell’attesa sono state organizzate moltissime iniziative che andranno ad anticipare quella più importante.

Oggi a ROMA circa 400 studenti sono partiti da Piazza di Porta San Paolo in direzione del centro. La manifestazione, non autorizzata, è stata scortata dalla polizia che ha avuto l’ultima parola sul percorso. Dopo attimi di tensione a Trastevere gli studenti hanno concordato con le forze dell’ordine di poter raggiungere il Ministero dell’istruzione e poi tornare indietro verso Piramide, da dove il corteo era partito. Alcuni manifestanti hanno tentato di sfondare il blocco all’altezza di Porta Portese: sono stati caricati ed identificati dalle forze dell’ordine.

A BOLOGNA azione del corteo al consolato greco per solidarietà agli studenti colpiti dalla repressione. Uova, petardi e vernice contro la sede Unicredit di piazza Aldrovandi, stracciata la bandiera della BNL. Il percorso del corteo è all’insegna dell’improvvisazione.

A MILANO il corteo ha percorso le strade del centro passando anche da Piazza della Scala. Scritte e volantini contro la Siae, gli studenti hanno chiesto Libri gratis. Scritte e volantini contro le sedi del Monte dei Paschi e Banca Intesa. Slogan e petardi contro il mondo della finanza.

A BRESCIA il corteo da Piazza della Loggia ha superato il blocco della celere e imboccato via San Faustino.

A TORINO manganellate sugli studenti, almeno una ventina i contusi di cui uno portato via in ambulanza. Una quindicina i manifestanti fermati.

Ieri si sono svolti una serie di flash mob e assemblee: il portavoce nazionale della Rete degli Studenti Medi Daniele Lanni ha così descritto l’iniziativa:”Questa giornata sarà importante per continuare un percorso di mobilitazione partito il primo giorno di scuola e che continuera’ verso il 12 ottobre, data nazionale di mobilitazione studentesca. Un percorso in cui gli studenti italiani torneranno a portare in piazza una nuova idea di scuola, una scuola fondata sulla partecipazione, l’innovazione degli spazi e della didattica, il diritto allo studio, una scuola costruita attorno agli studenti, con gli studenti. Il 12 ottobre saremo in piazza per chiedere una scuola completamente nuova che non puo’ che porre le basi sulla partecipazione e la democrazia”.

Le foto si riferiscono alla manifestazione tenuta dagli studenti di Lamezia Terme

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 5 ottobre 2012 in Notizie & Politica

 

Tag:

Lascia un Commento:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

camperista59

This WordPress.com site is the bee's knees

Contro*Corrente

by Gianluca

Tutto il Fango Minuto per Minuto

✰ ✰ ✰ ✰ ✰ la Controinformazione ✰ ✰ ✰ ✰ ✰

CARLOANIBALDIPOST.COM

HannibalCarlo WordPress blog, just another

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: