RSS

Archivio mensile:giugno 2013

Asp Catanzaro: avviato il campo estivo per disabili psichici, promosso dal centro diurno di Montepaone Lido.


E’ stato avviato il “Progetto Arcobaleno 2013”, l’undicesimo campo estivo per giovani con disabilità psichica, programmato, con il sostegno del Direttore generale dell’Asp di Catanzaro, dott. Gerardo Mancuso, dal Centro Diurno del CSM di Montepaone lido, diretto dal dott. Salvatore Ritrovato, nell’ambito delle attività di riabilitazione psicosociale. L’iniziativa avrà la durata di due settimane e si svolgerà nella struttura comunale sita a Montauro Lido, messa a disposizione dalla stessa Amministrazione comunale, sindaco Procopio Pantaleone.I destinatari del progetto sono 25  giovani, di età compresa tra i 18- 40 anni, inseriti in un programma di riabilitazione psicosociale. Quest’anno per la prima volta sono ospiti anche i giovani dell’Associazione AFADI associazione famiglie disabili di Soverato, al fine di sviluppare  concretamente  la cultura dell’auto mutuo aiuto  e rafforzare un rapporto di rete nel comprensorio di appartenenza.Obiettivo fondamentale del Campo estivo è di offrire  una  esperienza di  “socializzazione”  e di “indipendenza dalle famiglie” fuori dal contesto terapeutico abituale: una “vacanza” . Il progetto si avvale della collaborazione di 8 operatori del Centro diurno, di 5 tutor esterni, del  coinvolgimento attivo delle famiglie degli stessi utenti e della collaborazione dell’Associazione AMA Calabria. Questo importante e mirato progetto, negli anni, ha inteso porsi come momento di sostegno per le famiglie e per i loro figli che,  entrambi per due settimane, sono liberi di vivere reciprocamente  un momento di autonomia e di benessere.Durante lo svolgimento  del campo estivo  vi è la partecipazione attiva degli utenti  che collaborano per la  preparazione, cura ed igiene dei locali di accoglienza, l’acquisto  di tutto ciò che serve per una colazione da condividere tutte le mattine prima di recarsi al mare caffè, frutta, dolci, bevande e spuntini. Il pranzo è previsto in un ristorante situato in prossimità della località balneare. Il campo estivo per gli utenti psichiatrici offre una esperienza  entusiasmante ed intensa per tutti i partecipanti, la cui  esperienza di convivenza, a stretto contatto con  persone nuove, favorisce un alto profilo qualitativo dal punto di vista riabilitativo ed umano. Il “Progetto Arcobaleno” mira a promuovere l’auto mutuo aiuto,  l’autonomia dalle famiglie e l’autogestione in un contesto libero: il mare, la spiaggia, una struttura adattata a campeggio, la sana concorrenza di un campionato. Il programma prevede l’organizzazione giornaliera individuale di tutti i partecipanti,  attraverso lo sviluppo di nuove modalità di relazione e di convivenza sociale.Negli anni,  questa esperienza, al di là di quanto è emerso  di ludico e divertente,  ha consentito di  cogliere,  da parte degli operatori impegnati sul campo, i risultati del programma riabilitativo individualizzato, che è stato acquisito da  ogni partecipante a piccoli step. L’esperienza del Campo Estivo rafforza  i rapporti tra gli operatori stessi e  arricchisce  anche la relazione con le  famiglie coinvolte nel progetto.Per domenica 5 luglio, giornata conclusiva,  è previsto un pranzo sociale al quale, insieme  ai destinatari del progetto ed allo staff sanitario, parteciperanno il Direttore Generale dell’Asp di Catanzaro, il Presidente di Calabria Etica, Pasqualino Ruberto, funzionari della Regione Calabria, rappresentanti e familiari dell’Associazione AFADI di Soverato e dell’Associazione AMA Calabria.   Aderiscono  al progetto a diverso titolo i seguenti operatori: dott.ssa Rosa Conca responsabile del Centro Diurno, la dott.ssa Graziella Massara, assistente sociale,  Lorenzo Marino, Rosaria Papa, Marina Pasquini, Maria Stratoti, infermieri professionali, Franco Roberto, economo,  Antonio Napoli, collaboratore. Volontari dell’Associazione AMA  a supporto del progetto: Antonella Fabio, infermiera professionale, dott.ssa  Carmen Corea,  dott. Innocenzo Messina, dott.ssa Rosaria Scarpino, dott.ssa Marinella Greto, i  tirocinanti  dott.ssa Imma Tino ed Andrea Scalzo.

viaAsp Catanzaro: avviato il campo estivo per disabili psichici, promosso dal centro diurno di Montepaone Lido – Sanità.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 giugno 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

Gara della soppressata di Decollatura.


Domenica 30 giugno, a partire dalle 17, i vicoli di “Passaggio”, piccola ruga della frazione S. Bernardo di Decollatura, ospiteranno la Prima edizione della “Gara della Soppressata decollaturese” organizzata dall’associazione culturale “Passaggìari Avanti”. Protagonista assoluto questo delizioso insaccato, da sempre portabandiera del gusto ai piedi del Reventino. La riscoperta e la valorizzazione di questo prodotto, già avvenuta in passato, ma da anni un po abbandonata, sarà il fil rouge del dibattito aperto contenuto all’interno della manifestazione dal titolo: “Soppressata di Decollatura; Tradizione, Produzione e Futuro di un salume d’eccellenza”. Alla tavola rotonda interverranno, tra gli altri, Ennio Bonacci, promotore principe della Soppressata, in passato, presso tutti i principali consessi nazionali e sui più importanti giornali, riviste e televisioni e alcuni rappresentanti regionali di Slow Food, che parleranno del valore economico e culturale di questo prodotto d’eccellenza della tradizione decollaturese. All’interno dell’iniziativa, anche una mostra della soppressata con oggetti, immagini e documenti, che narrano come, nel tempo, si sia tramandata la lavorazione di questo buonissimo salume.I “Passaggìari, inoltre, colgono l’occasione per ricordare a tutti fin da ora, che domenica 07 luglio, sempre a Passaggio, si svolgerà la II edizione del “Dolce Passaggio”, gara del dolce aperta a tutti con giurati d’eccellenza.

viaGara della soppressata di decollatura – Manifestazioni Lametino.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 26 giugno 2013 in Relax & Turismo

 

Tag:

Pezzi di vetri nel risotto servito ai vigili del fuoco. L’Usb denuncia l’ennesimo episodio.


Risotto condito al vetro. Non è l’ultima novità della cucina Fusion che va tanto di moda in questo periodo ma è l’indigesta pietanza che i vigili del fuoco del distaccamento di Caronte, si sono ritrovati nel piatto durante la mensa di domenica sera. Tra i chicchi di riso nei piatti il personale della caserma ha pescato anche dei pericolosi pezzettini di vetro, e magari qualche frammento più piccolo è stato anche distrattamente trangugiato.A denunciare l’accaduto è il coordinamento provinciale dell’Usb, L’unione sindacale di base, che per l’ennesima volta lancia l’allarme sulla situazione di grave difficoltà che vivono i vigili del fuoco nella provincia. Il sindacato, prendendo atto amaramente di quanto avvenuto due sere fa nella caserma, ricorda che la mensa è chiusa dal 21 giugno dell’anno scorso. Da quella data i vigili sono stati sballottati a destra e a manca: prima hanno dovuto mangiare delle pietanze preconfezionate che arrivavano dall’esterno; poi sono stati costretti a peregrinare dalla mensa dell’aeroporto a quella del Polo didattico dei pompieri adiacente alla caserma di Caronte.Ma anche questa soluzione si è rivelata disastrosa in quanto, qualche mese fa, proprio in quella mensa sarebbero stati ritrovati dei topi, e quindi si è resa necessaria la disinfestazione. È iniziata di nuovo la peregrinazione, prima all’aeroporto e poi di nuovo a Caronte. L’Usb definisce l’episodio di domenica come «una tragedia sfiorata», ultima goccia di un vaso ormai traboccante da tempo per le carenze e le situazioni di precarietà denunciate quotidianamente dal personale. Il sindacato rimarca che nel capoluogo è in servizio un solo automezzo; la seconda squadra è costretta a uscire con un camioncino che ha una dotazione di 1.200 litri d’acqua e soli tre posti in cabina.In dotazione cè pure un fuoristrada con 500 litri di acqua, per una capacità di spegnimento sufficiente a pochissimi minuti.Il distaccamento di Soverato, territorio che destate sfiora le 40 mila presenze, copre una zona vastissima che va da Squillace a Guardavalle, compreso l’hinterland.

Gazzetta del Sud- m.s.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 25 giugno 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

Finto finanziere arrestato a Rende.


RENDE Un “finto colonnello” che “si spacciava come tale da mesi, lucrando vantaggi ed agevolazioni e promettendo il suo interessamento per trasferimenti, assunzioni ed altre agevolazioni”: sono le accuse che i carabinieri di Rende muovono a Gerardo Carnevale, 48enne nato a Paola, incensurato, impiegato Afor. Il controllo è avvenuto ieri in viale della Resistenza, nel comune alle porte di Cosenza: i militari dell’aliquota radiomobile della compagnia di Rende hanno controllato Carnevale, in uniforme della Guardia di finanza con gradi di colonnello, constatando che era privo di tesserino di riconoscimento della Gdf ma con falso tesserino di riconoscimento Dipartimento interno Sicurezza – presidenza del Consiglio dei ministri –; l’uomo ha argomentato dicendo di appartenere ai servizi segreti. Dopo una perquisizione domiciliare nella sua abitazione cosentina, condotta con personale delle fiamme gialle cosentine e del nucleo polizia tributaria della Gdf di Cosenza, è stata rinvenuta la riproduzione di una pistola marca Bruni modello 92. Carnevale è stato arrestato per possesso di segni distintivi contraffatti art. 497 ter, punito con la reclusione da uno a quattro anni. Trattenuto in una camera di sicurezza della compagnia di Rende, l’uomo sarà sottoposto al rito direttissimo, fissato per la mattinata di oggi. IL PROFILO DI CARNEVALE Gerardo Carnevale è un volto noto della politica calabrese e in particolare del centrosinistra. Segretario cittadino dei Ds a Paola per diversi anni, è stato molto legato al compianto presidente della Provincia di Cosenza Antonio Acri. Con la nascita del Pd, assume la guida del circolo della città tirrenica e mantiene sempre stretti i legami con gli esponenti dell’area ex diessina come Nicola Adamo e Carlo Guccione. A Paola, sua città natale, Carnevale è stato anche presidente del consiglio comunale, durante il primo mandato dell’ex sindaco Roberto Perrotta, a cavallo tra il 2005 e il 2006. Attualmente è il capostruttura compito che divide a metà con Mario Bafaro, segretario di uno dei circoli cosentini dei democratici del consigliere regionale del Pd Guccione. Incarico, questo, per il quale ha ricevuto la nomina da Palazzo Campanella nel 2010, all’inizio della legislatura corrente. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, Carnevale avrebbe utilizzato questa sua finta identità per lucrare vantaggi e agevolazioni, promettendo anche linteressamento per trasferimenti e assunzioni. Ma chi lo conosce bene giura che la vicenda sia riconducibile a questioni private. «Sicuramente ha sbagliato – dice senza mezzi termini Guccione – ed è giusto che la magistratura faccia il suo dovere. Detto ciò, mi preme dire che non si può non avere una comprensione umana verso una persona che sta attraversando un momento particolare della sua esistenza. Io conosco Carnevale da tanti anni e mai mi sarei aspettato una cosa del genere»

viaFinto finanziere arrestato a Rende – Corriere della Calabria.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 giugno 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

Giovane lametino di 31 anni trovato impiccato.


Un giovane di 31 anni, F.M, si è suicidato oggi intorno alle 12.30 nel sottotetto della sua abitazione in via Martiri di Nassirya a Sambiase. Quando i genitori sono rientrati a casa per l’ora di pranzo lo hanno trovato senza vita. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Sambiase e gli operatori del 118 che non hanno potuto fare altro che constatare la morte del giovani.Ancora ignote le cause che avrebbe portato il giovane a compiere una così immane tragedia.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 12 giugno 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

 
Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

camperista59

This WordPress.com site is the bee's knees

Contro*Corrente

by Gianluca

Tutto il Fango Minuto per Minuto

✰ ✰ ✰ ✰ ✰ la Controinformazione ✰ ✰ ✰ ✰ ✰

CARLOANIBALDIPOST.COM

HannibalCarlo WordPress blog, just another

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: