RSS

Archivio mensile:luglio 2013

La Guardia Costiera soccorre imbarcazione con motore in avaria a circa 80 Km da Capo Suvero.


guardia-costiera-soccorso-vela_400

E’ giunta alle 08.50 circa di questa mattina alla sala operativa del 5° M.R.S.C. della Direzione Marittima di Reggio Calabria la richiesta di “May day” da parte di un’imbarcazione a vela di 12 metri con motore in avaria a circa 80 km dal porto di Vibo Valentia Marina.
La stessa, con due persone a bordo, in navigazione d’altura verso il golfo di Policastri, verificata l’impossibilità di procedere a vela per l’assenza di vento, ha lanciato la richiesta di soccorso captata da Napoli radio e girata immediatamente alla Sala Operativa della Guardia Costiera di Reggio Calabria, che disponeva l’impiego della Motovedetta CP 808 della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina, per il raggiungimento dell’unità.
Immediata l’uscita della Motovedetta CP 808, pronta a muovere h 24 senza soluzione di continuità dal porto di Vibo Valentia, che giungeva dopo circa 55’ nei pressi dell’imbarcazione a vela.
Il Comandante dell’unità Guardia Costiera, verificate le condizioni meteo e le dimensioni dell’unità, valutava di dare l’assistenza necessaria imbarcazione che, ad una velocità di circa 7 nodi, giungeva nel porto di Vibo Valentia Marina, dopo circa 5 ore.
Si è conclusa bene una delle numerosissime attività di assistenza e soccorso che i militari della Guardia Costiera operano quotidianamente lungo gli ottomila km di coste italiane, attività, quella estiva, che rientra nell’operazione “MARE SICURO 2013” che ogni anno viene disposta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto.

La citata attività è stata interamente coordinata dal Reparto Operativo della Direzione Marittima di Reggio Calabria, che gestisce le attività di soccorso a largo degli 847 km delle coste calabresi.
Si ricorda di contattare sempre il Numero Blu –  1530 per tutte le emergenze in mare, così da garantire un pronto intervento da parte delle unità navali Guardia Costiera operanti in mare.
All’atto del soccorso erano presenti le telecamere di ST TELEVISION e il tutto verrà messo in onda sull’emittente.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 luglio 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

In pensione a 50 anni con più di 3.000 euro al mese: la “casta” colpisce ancora.


Alessandra Guerra, ex presidente della regione Friuli, dal primo agosto percepirà un assegno mensile di 4388 euro lordi per 15 anni di impegno attivo nelle istituzioni: nel 1993 entrò in consiglio regionale, ne uscì a maggio 2008

La Stampa31 Luglio 2013

 49

Chi si occupa delle polemiche sulla “casta” dei politici ha materiale infinito a cui attingere.

Alessandra Guerra, ex presidente della regione Friuli, ex leghista quando la Lega era alleatissima di Berlusconi, poi passata al Pd è l’ultima baby pensionata finita in prima pagina. Il motivo? E’ andata in pensione in Friuli a cinquant’anni con 3700 euro netti al mese. La Stampa ripercorre la vicenda.

Dal primo agosto percepirà un assegno mensile di 4388 euro lordi per 15 anni di impegno attivo nelle istituzioni: nel 1993 entrò in consiglio regionale, ne uscì a maggio 2008.

Lei non ci sta a passare per privilegiata e spiega: “Sa come stanno davvero le cose? Io ho solo chiesto quello che mi spetta di diritto, l’anticipo di una pensione di 3700 euro netti, e sa che c’è? Mi spettano perché ho lavorato, ho studiato, sono laureata in scienze della conservazione, vengo da una famiglia benestante di imprenditori in cui avrei guadagnato molto di più… La verità è che pago il fatto di essere una donna libera, mi hanno abbandonata tutti, mi hanno mollata, ero bella, potevo tutto… ho fatto una serie di c… credendo alla politica, e la politica mi ha rovinato. Stavo per fare un concorso per il quale solo in due avevamo i requisiti, e l’hanno annullato”».

La Guerra non le manda a dire:

“E’ il sistema il mandante di questa campagna contro di me. Della Lega ho scritto già tutto, loro mi odiano ormai, ma non possono più nulla… Ho visto i leghisti entrare nei consigli di amministrazione e solo per me non c’era niente, ho raccontato anche prima degli scandali che i potenti di partiti mettevano le mani nelle camicette delle stagiste… che vergogna, che umiliazione… Ci ho scritto un libro… ma non sono i leghisti a farmela pagare, è un sistema, che è marcio e vuole far passare me per privilegiata, quando invece sono una vittima di questa politica”.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 31 luglio 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

PROTESTA DEI MALATI DI SLA DAVANTI MONTECITORIO:”COMBATTERE PER SOPRAVVIVERE”


E’ bene che tutti sappiano che a Montecitorio c’e’ una postazione fissa della RAI che avuto ordine dal governo di NON trasmettere nulla al riguardo della protesta dei malati che da una settimana protestano in presidio li giorno e notte.
I GIORNALI E LE TELEVISIONI tacciono perché se Sandro muore hanno paura di una rivoluzione. Diffondete queste notizie ovunque potete, almeno fate questo.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30 luglio 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

Furto tomba Rino Gaetano: «Gesto ignobile»


Il sindaco di Crotone, Peppino Vallone, stigmatizza l’accaduto e ribadisce l’affetto della città nei confronti del cantautore prematuramente scomparso.

Furto tomba Rino Gaetano: «Gesto ignobile»

CROTONE: Violare la tomba di Rino Gaetano al cimitero del Verano a Roma è stato un gesto ignobile compiuto da miserabili». Lo afferma in una nota il sindaco di Crotone, Peppino Vallone. «Non riesco, e non voglio, trovare parole diverse – aggiunge – per classificare questa spregevole azione che colpisce profondamente tutta la comunità cittadina che conserva nel cuore il ricordo di Rino Gaetano». «Mascalzoni» li definisce il Sindaco di Crotone che «non potranno mai strappare via l’affetto che tutta la città di Crotone nutre nei confronti di questo suo figlio né delle migliaia di persone che, incessantemente da oltre trentanni, da tutta Italia si recano sulla tomba di Rino per portargli un fiore, un pensiero, un sorriso».

viaFurto tomba Rino Gaetano: «Gesto ignobile» – Corriere della Calabria.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 30 luglio 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

Strage di emigrati sulla strada assassina.


Uno spaventoso incidente stradale ieri mattina ha ucciso un bambino e una donna e ha ferito molto seriamente 17 persone. Erano emigrati calabresi che venivano dalla Svizzera, dove lavorano. Volevano passare qualche giorno di vacanza coi parenti. Il pullman sul quale viaggiavano è stato investito in pieno da un camion. Dove? Tra Villapiana e Trebisacce, sulla famigerata statale 106, la strada della morte, che da circa mezzo secolo aspetta di essere allargata e messa in sicurezza, e nel frattempo fabbrica morti. Dal 2003 ad oggi sulla 106 il numero degli italiani uccisi è di dieci volte superiore a quelli uccisi in Afghanistan nello stesso periodo.

Le due vittime sono Leonardo G. di 12 anni e la signora Clelia Andali di 57 anni. L’autista del camion si chiama Valiantisin Skramblavich, ha 33 anni e aveva bevuto alcool.

viaStrage di emigrati sulla strada assassina.

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 29 luglio 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

Immagine

Tragicomico ma vero.


 
Lascia un commento

Pubblicato da su 24 luglio 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

Nuova potenziale arma che uccide tutti i tipi di cancro – la sperimentazione umana ha inizio nel 2014.


Nuova potenziale arma che uccide tutti i tipi di cancro – la sperimentazione umana ha inizio nel 2014

Il progresso arriva appena due mesi dopo lo studio approfondito dal dottor Irv Weissman, che ha sviluppato un anticorpo che rompe i meccanismi di difesa di un cancro nel corpo.
Una proteina chiamata CD47 dice al corpo di non “mangiare” il cancro, ma l’anticorpo sviluppato dal dottor Weissman blocchi CD47 e libera le cellule immunitarie chiamate macrofagi – che possono poi fagocitare le cellule mortali.

Ricercatori di Stanford sono sulla buona strada per iniziare la sperimentazione umana di una potenziale potente nuova arma contro il cancro, e gli aspiranti partecipanti sono migliaia e migliaia pronti a provare la nuova terapia.

Il progresso arriva appena due mesi dopo la studio innovativo dal dottor Irv Weissman, che ha sviluppato un anticorpo che rompe i meccanismi di difesa del cancro nel corpo infetto. Una proteina chiamata CD47 dice al corpo di non “mangiare” il cancro, ma l’anticorpo sviluppato dal dottor Weissman blocchi CD47 e libera le cellule immunitarie chiamate macrofagi – che possono poi fagocitare le cellule mortali.

La nuova ricerca mostra i macrofagi che in modo miracoloso agiscono in modo intelligente come raccoglitori di cellule cancerogene ripulendo il corpo, ma sottolineando che le cellule cancerose vengano attaccate da “T killer” cellule cancro da combattimento. Le cellule T Killer allora devono “imparare” a dare la caccia e attaccare il cancro e i ricercatori sostengono di aver sperimentato con successo questo tipo di terapia.

“E ‘stato del tutto inaspettato che CD8 + T (T killer), le cellule sarebbero mobilitate quando i macrofagi hanno inghiottito le cellule tumorali in presenza di anticorpi anti-CD47-bloccanti,” ha detto il MD / PhD student Diane Tseng, che lavora con il Dott. Weissman.

 Le implicazioni cliniche del processo potrebbero essere profonde nella guerra al cancro.

Quando i macrofagi presentano “T killer” cellule di cancro di un paziente, le cellule T diventano in sintonia con i marcatori molecolari unici sul cancro. Questo li trasforma in un vaccino contro il cancro personalizzato. “Poiché le cellule T sono sensibilizzati ad attaccare particolare il cancro di un paziente, la somministrazione di CD47-anticorpi bloccanti in un certo senso potrebbe agire come una vaccinazione contro qualsiari tipo di cancro”, ha detto Tseng.

 Il team di ricercatori della Stanford avvieranno una fase di sperimentazione in una piccola fase di 10-100 persone e tale sperimentazione clinica umana della terapia del cancro partirà nel 2014.

Redazione Segnidalcielo

Fonte:http://voceuniversale.myblog.it/archive/2013/07/15/snowden-e-le-scie-chimiche-una-soffiata-che-puzza-5511617.html

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 22 luglio 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

 
Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

camperista59

This WordPress.com site is the bee's knees

Contro*Corrente

by Gianluca

Tutto il Fango Minuto per Minuto

✰ ✰ ✰ ✰ ✰ la Controinformazione ✰ ✰ ✰ ✰ ✰

CARLOANIBALDIPOST.COM

HannibalCarlo WordPress blog, just another

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: