RSS

Archivi tag: Crisi: Passera lancia l’allarme

CRISI, PASSERA LANCIA L’ALLARME: “METÀ DEL PAESE A RISCHIO TENUTA SOCIALE”


“La tenuta del Paese e’ a rischio”. Dopo i mesi del rigore il governo riconosce i segnali di un disagio sociale crescente, parla di “angoscia” per la mancanza di lavoro e ammette la “durezza” di alcune misure decise dall’esecutivo, a cominciare dalla riforma delle pensioni.
“La principale fonte di responsabilità che io sento e’ quel disagio sociale diffuso che e’ legato alla mancanza di lavoro – dice Corrado Passera – e che e’ molto piu’ ampio di quello che le statistiche dicono. Se mettiamo insieme disoccupati, inoccupati, sottoccupati e sospesi arriviamo a 5-6- forse 7 milioni di persone – ricorda il ministro per lo Sviluppo economico – e se moltiplichiamo per i loro familiari arriviamo alla metà della nostra società.  Non sono soltanto a rischio i consumi e gli investimenti, ma anche tenuta economica e sociale del Paese”.
Anche il ministro del Lavoro, impegnata in queste ore nel duro confronto con i sindacati sul fronte esodati, riconosce che “la riforma delle pensioni è  stata molto dura e ha creato dei problemi a molte persone e molte famiglie, problemi dei quali il governo è consapevole. Nessuna riforma del sistema previdenziale può funzionare – ha continuato – senza un buon andamento dell’economia e una riforma del mercato del lavoro”. E lo stesso viceministro dell’Economia, Vittorio Grilli sottolinea che serve “una riduzione del peso fiscale perche’ il peso fiscale alto non puo’ essere un motore per la crescita”.
Le preoccupazioni del governo non fanno che accrescere le inquietudini dei partiti che sostengono lamaggioranza: dopo l’irritazione del Pdl contro le frasi di Mario Monti sulle ‘responsabilita’ dei governi passati causa delle ‘tragedie umane’ di questi giorni, oggi e’ Pier Luigi Bersani ad alzare la voce con il minsitro del Welfare: “Ho sentito la Fornero che dice ‘prendo scelte impopolari’, qui non si tratta di popolarita’ o impopolarita’, qui e’ questione di gente che rimane due anni senza pensione, senza salario, senza ammortizzatori. Non esiste, non e’ possibile”.
Prova a rassicurare Pier Ferdinando Casini che lancia un appello forze che sostengono il governo: “Non e’ il momento di abbassare la guardia, ma di alzare al guardia e di capire cosa c’e’ dietro l’angolo – dice il leader dell’Udc – perche’ il combinato disposto tra i risultati delle elezioni in Grecia e in Francia rischia di portare l’Italia non a Parigi ma ad Atene”.

Fonte. affaritaliani.it

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 maggio 2012 in Notizie & Politica

 

Tag:

 
Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

camperista59

This WordPress.com site is the bee's knees

Contro*Corrente

by Gianluca

Tutto il Fango Minuto per Minuto

✰ ✰ ✰ ✰ ✰ la Controinformazione ✰ ✰ ✰ ✰ ✰

CARLOANIBALDIPOST.COM

HannibalCarlo WordPress blog, just another

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: