RSS

Archivi tag: Il dossier: tasse troppo alte Atenei veneti «fuorilegge»

Il dossier: tasse troppo alte Atenei veneti «fuorilegge»


Quattro su quattro. En plein. Università venete tutte «fuorilegge»: tasse troppo alte, gli studenti e le associazioni di categoria venete sono già pronti al ricorso. Sono finite tutte nella «black list» degli atenei che chiedono tasse troppo alte ai loro studenti in Italia sono 36 su 61. E tutte ben piazzate. Al massimo entro le prime 13 posizioni. Ca’ Foscari, che lo scorso anno era decima, è diventata la seconda università italiana per sforamento, seguita da Padova, all’ottavo posto, Iuav al decimo e Verona al tredicesimo. Eppure il conteggio, secondo la legge italiana, dovrebbe essere facile: il totale dei soldi incassati con il pagamento delle tasse universitarie non può superare il 20% dei fondi ricevuti dallo Stato con il Ffo Fondo finanziamento ordinario università. Un limite che, però, sono in pochissimi a rispettare. E di certo non in Veneto.I dati sono stati raccolti dall’Udu, il sindacato degli studenti. «Stiamo valutando un possibile ricorso a livello regionale o tre ricorsi singoli provinciali – spiega Ilaria Gervasioni dell’Udu di Venezia – l’anno scorso abbiamo aspettato per vedere se ci sarebbe stata qualche variazione. Ci saremmo aspettati dai rettori che si unissero a noi nella battaglia per il diritto allo studio. Non è andata così, quindi saremo costretti a seguire le vie legali». A dar loro supporto legale, l’Associazione difesa consumatori di Venezia: «Ci dichiariamo fin da subito disponibili a sostenere i ragazzi, anche legalmente – dice Carlo Garofolini presidente dell’Adico di Venezia -, siamo a disposizione per la consulenza e poi, eventualmente, anche per le azioni legali vere e proprie». Anche a Padova c’è chi si prepara a presentare ricorso al Tar per chiedere la restituzione delle tasse non dovute. In ballo ci sono 26 milioni di euro per l’anno accademico 2010/2011 e, vista la recente sentenza del Tar della Lombardia che per un caso analogo ha dato ragione agli studenti l’Università però ha fatto ricorso al Consiglio di Stato, potrebbero esserci delle grane economiche in vista per l’Ateneo padovano. «Fino al 2010 Padova superava di 3-4 punti percentuali la soglia di legge – spiega Marco Zabai dell’Udu -, ora eccede il limite di quasi 10 punti, francamente è insostenibile ».Accanto alle tasse in eccesso, secondo i dati dell’Udu ricavati dal ministero, gli studenti delle università venete sarebbero in calo. Cinquecento in meno a Ca’ Foscari, 345 a Padova, e ben 1367 a Verona. Unico trend positivo quello di Iuav con +165 studenti i dati però fanno riferimento all’anno solare e non all’anno accademico. «Nessuna sorpresa – spiegano dall’Università di Verona – abbiamo introdotto due nuovi numeri chiusi, Biotecnologie ed Economia, in tutto circa 700 matricole». «Il conteggio per anno solare ha poco senso – sottolineano da Ca’ Foscari – le matricole iscritte ai corsi triennali sono aumentate del 12,2% rispetto all’anno passato, quelle delle lauree magistrali, del 3,6%». Intanto però, secondo i dati del Miur il trend è lo stesso anche a livello nazionale. Gli studenti universitari italiani sono 20mila in meno rispetto all’anno prima. Ma le loro tasse sono aumentate di 10 milioni.

Alice D’Este, Riccardo Bastianello

fonte: il corriere.it

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 giugno 2012 in Notizie & Politica

 

Tag:

 
Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

camperista59

This WordPress.com site is the bee's knees

Contro*Corrente

by Gianluca

Tutto il Fango Minuto per Minuto

✰ ✰ ✰ ✰ ✰ la Controinformazione ✰ ✰ ✰ ✰ ✰

CARLOANIBALDIPOST.COM

HannibalCarlo WordPress blog, just another

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: