RSS

Archivi tag: Gino Strada a ruota libera sulla guerra.

Gino Strada a ruota libera sulla guerra.


Cosa pensa Gino Strada della guerra:

“L’attacco alla Libia è frutto di cervelli malati. I cervelli dei politici e dei militari sono tra i più sottosviluppati del pianeta. La guerra ci viene presentata come umanitaria, necessaria, indispensabile, ma che la guerra sia umanitaria è la più grande bestemmia mai sentita. L’abolizione della guerra — ha continuato — si ha con il disarmo nucleare, ma la battaglia deve attraversare le coscienze dei cittadini, non sarà certo un regalo della classe politica. Per garantire i diritti si è perso tempo, si doveva intervenire prima e senza armi”.

Alla domanda se sulla questione Libica ci fosse stata la possibilità di una terza via o meno, il fondatore di Emergency ha sbottato: “Non c’era un terza via, c’erano ventimila autostrade, che nessuno ha voluto imboccare. Insomma esiste un consiglio di sicurezza delle nazioni unite? Se una risoluzione del consiglio che si ripromette di fare certe cose, si da’ come tempo per la realizzazione 32 secondi e poi si sgancia la prima bomba, mi sembra evidente che dal consiglio di sicurezza vogliamo solo l’autorizzazione a bombardare.

Bisognava non vendere armi a Gheddafi, non tacere su crimini commessi contro i diritti civili. Approposito, stiamo tacendo su altri paesi o li stiamo dicendo tutti? Ci stiamo preparando per lo Yemen, per il Bahrein, per il Congo?

Ma insomma, non si dice che non ci sono diritti umani anche in Cina? Vogliamo fare una bombardatina anche lì di passaggio? E’ questa follia militarista che sta prevalendo su tutto il pianeta, di cervelli che non concepiscono altra soluzione che non sia la guerra. Se il massimo del ragionamento degli esseri umani è così.. beh.. insomma poi non lamentiamoci dei pitbull”.

“Diciamo una cosa chiara. Che noi fino a un mese fa, abbiamo armato la Libia, abbiamo osannato e baciato le mani a quei dittatori. Quindi non spacciamo la questione come se prima ci siamo disinteressati e invece ora dobbiamo intervenire a tutti i costi.

Il problema è sempre quello: non si fa mai nulla per stabilire rapporti tra popoli e stati improntati sulla diplomazia, sull’equità e sul rispetto reciproco. Quando qualcuno reprime i suoi va benissimo, si tace, anzi resta un amico, fino a quando la cosa non disturba e allora si fa la guerra. Questa è la risposta dei cretini del mondo e purtroppo tra i governanti ce n’è una quantità non indifferente.”

Non mi sembra che ci sia bisogno di aggiungere altro.

viaGino Strada a ruota libera sulla guerra !! | Siamo la Gente.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 2 maggio 2013 in Notizie & Politica

 

Tag:

 
Il Resto del Caffè

Antiquotidiano di informazione e cultura

camperista59

This WordPress.com site is the bee's knees

Contro*Corrente

by Gianluca

Tutto il Fango Minuto per Minuto

✰ ✰ ✰ ✰ ✰ la Controinformazione ✰ ✰ ✰ ✰ ✰

CARLOANIBALDIPOST.COM

HannibalCarlo WordPress blog, just another

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: